Ai fini delle rilevazioni RICA e REA, si definisce «agricoltore» la persona fisica che provvede alla gestione corrente e quotidiana dell’azienda agricola 1; l’agricoltore è la figura che fornisce al rilevatore le informazioni tecniche e contabili delle aziende agricole. L’agricoltore (detto anche “capo azienda”) non assume necessariamente anche la responsabilità giuridica ed economica dell’azienda agricola.

Oggetto di rilevazione dell’indagine RICA è l’«azienda», definita come un’unità tecnico-economica, in conformità dell’uso generale nell’ambito delle indagini e dei censimenti agricoli dell’Unione Europea; non è invece oggetto di rilevazione il titolare dell’azienda e l’imprenditore agricolo, che implica la soggettività dell’organizzazione finalizzata dei fattori produttivi.

Per «dati contabili» si intende qualsiasi dato tecnico, finanziario o economico che caratterizzi una azienda agricola e che risulti da una contabilità che abbia comportato registrazioni sistematiche e regolari durante l’esercizio contabile. In particolare, nell’ambito della metodologia RICA sono oggetto di rilevazione tutti i fatti tecnico e gestionali, interni ed esterni all’azienda agricola, anche quelli che non implicano movimentazioni di natura contabile.

La raccolta dei dati tecnico contabili presso le aziende agricole partecipanti alle indagini RICA e REA ed il trattamento delle informazioni si realizzano attraverso diverse attività, tra di loro strettamente connesse.

 procedura  ATTIVITÀ
 7.1 classificazione delle aziende (solo all’impianto della contabilità) e verifica della soglia economica minima di accesso all’indagine RICA
7.2 verifica della disponibilità delle aziende alla rilevazione (ad ogni avvio dell’indagine, sia che si tratti di una nuova azienda o di un’azienda già in rilevazione)
7.3 modalità di rilevazione dei dati aziendali (organizzazione della raccolta e registrazione dei dati aziendali, contatti con l’agricoltore, fonti informative aziendali ed extra-aziendali)
7.4 verifica corretta compilazione degli inventari e delle anagrafiche (all’impianto della contabilità)
7.5 rilevazione dei movimenti contabili (comprese le variazioni patrimoniali)  e dei fatti tecnici ed economici
7.6  controlli aziendali di qualità (test aziendali di tipo formale e test di plausibilità o di merito)
 7.7  controlli di continuità (test interaziendali)
 7.8  creazione degli output istituzionali (Scheda CE, Tracciato REA-Istat, BDRWeb)
7.9 chiusura definitiva esercizio contabile e trasferimento dati elementari all’ufficio centrale RICA
7.10 rilevazione con metodologia REA-ISTAT (Questionario REA_Online)

(1) – Nell’ambito delle registrazioni in GAIA occorre comunque verificare che la persona fisica che fornisce i dati aziendali al rilevatore sia presente nella maschera dell’anagrafica “Imprenditore e nucleo familiare”