Al referente nazionale e ai referenti regionali RICA è affidato il compito di avanzare la proposta di acquisizione del servizio di rilevazione dati ai fini delle Indagini RICA, REA e Campioni satellite.

A tal fine, predispongono innanzitutto gli inviti agli iscritti all’Elenco degli operatori economici del CREA a prestare servizio di rilevazione, che vengono trasmessi tramite PEC del CREA–PB. Raccolta la disponibilità degli operatori, presentano al Direttore del CREA-PB una Nota tecnica [1], nella quale indicano, per ogni tipo di indagine:

  1. il numero di aziende da rilevare per la relativa Regione e per l’anno contabile di riferimento;
  2. il numero degli operatori presenti nell’Elenco degli Operatori economici della Regione per la quale si chiede l’attivazione del contratto di rilevazione;
  3. con riferimento a tutti gli operatori presenti:
    1. i nominativi degli operatori che, cumulando tutte le rilevazioni eseguite per conto dell’Ente (RICA, REA e Campioni satellite), non abbiano superato l’importo netto complessivo di 39.999,00 euro;
    2. gli operatori che per la prima volta sono entrati a far parte dell’Elenco rilevatori e/o non sono ancora mai stati contrattualizzati;
  4. i criteri utilizzati ai fini della attribuzione del numero di aziende a ciascun rilevatore;
  5. la durata dei singoli contratti in mesi e, comunque, un termine massimo di scadenza per l’espletamento del servizio;
  6. una tabella riepilogativa contenente l’importo totale lordo previsto per le rilevazioni, con la specifica dei nominativi per i quali si chiede di affidare il servizio, con tutti i dati necessari alla stipula. Per la compilazione della tabella si utilizza il relativo report prodotto da Gestione incarichi rilevatori; lo stesso applicativo andrà utilizzato anche nel caso di stipula di convenzioni con amministrazioni regionali o provinciali. Il referente regionale RICA provvede a compilare la scheda Anagrafica Rilevatore dei soggetti individuati come beneficiari degli incarichi di rilevazione ed, infine, assegna le aziende a ciascun soggetto rilevatore. Completato il quadro delle assegnazioni è possibile stampare la tabella riepilogativa degli “Impegni”, dove sono riepilogati i dati identificativi dei beneficiari degli incarichi e tutte le informazioni necessarie alla predisposizione degli incarichi di rilevazione (dati anagrafici e fiscali, numero di aziende da rilevare, distinte per progetto). È responsabilità dei referenti regionali RICA, sulla scorta di quanto dichiarato dagli Operatori economici nelle schede Anagrafiche al momento della proposta, verificare la compatibilità delle tipologie di incarico proposte con i dati anagrafici e fiscali degli operatori economici e la correttezza degli stessi (essenzialmente, la verifica degli obblighi IVA);
  7. il progetto su cui rendicontare il costo dei contratti, la voce di Bilancio e l’anno contabile di riferimento;
  8. che il compenso previsto per ciascun operatore economico può subire variazioni anche in conseguenza di cadute di aziende e che pertanto, la spesa totale di cui al punto 6 rappresenta l’importo massimo previsto per la rilevazione;
  9. il direttore dell’esecuzione, nella persona del referente regionale RICA. Quest’ultimo dovrà protocollare, con il protocollo della postazione di competenza, la Nota tecnica e copia della documentazione amministrativa necessaria (autocertificazioni e documenti di identità), i cui originali rimarranno presso la postazione regionale del CREA, fatta eccezione per l’autorizzazione della PA di appartenenza, in caso di contratti a dipendenti pubblici, che dovrà essere allegata in originale alla Nota tecnica (fatta eccezione per la trasmissione dell’autorizzazione via PEC dalla PA alla PEC del CREA-PB; in questo caso le postazioni regionali devono tenere copia con riferimento del protocollo).

Per uno stesso esercizio contabile si procede prima alla formalizzazione degli incarichi RICA e successivamente alla formalizzazione degli incarichi REA e/o SAT, al fine di non ritardare le rilevazioni RICA ed anche per le questioni organizzative indicate alla Procedura 7.

In questa fase il referente regionale RICA assegna al singolo rilevatore il codice utente (codice a tre posizioni, assegnato al primo incarico), un codice identificativo univoco a livello regionale utilizzato dal rilevatore sia per l’accesso a CLASS.CE, che al sito GAIA. I nuovi soggetti rilevatori dovranno registrarsi all’interno di CLASS.CE, condizione essenziale per poter accedere alla porzione di loro competenza dell’elenco aziendale da rilevare e per consentire la corretta gestione degli elenchi aziendali da parte del referente regionale RICA. In questa fase possono essere assegnate ad un soggetto aziende già rilevate da altro rilevatore, in risposta ad esigenze organizzative o alla disponibilità o meno degli stessi rilevatori.

L’individuazione degli operatori e la successiva assegnazione delle aziende selezionate, sia RICA che REA, prendono avvio dall’attivazione dell’esercizio contabile e dalla trasmissione dell’elenco di aziende da rilevare attraverso CLASS.CE.

I servizi amministrativi del CREA-PB attuano tutte le procedure per la stipula e la trasmissione dei contratti.

Gli operatori economici rispondono all’invito a prestare il servizio di rilevazione, sottoscrivono lo schema di contratto e lo restituiscono all’indirizzo PEC del CREA-PB e per conoscenza alla email ordinaria del Direttore di Esecuzione (referente regionale RICA).

Ruolo coinvolti Attività
Referente
regionale
RICA
  • Predispone gli inviti per i singoli Operatori presenti in Elenco a fornire il servizio di rilevazione che i Servizi amministrativi del CREA-PB trasmettono tramite PEC.
  • Acquisisce la disponibilità dei singoli operatori invitati a fornire il Servizio di rilevazione dati.
  • In collaborazione con il referente nazionale RICA prepara la Nota tecnica.
  • Compilano l’anagrafica degli Operatori incaricati in Gestione rilevatori; conservano la scheda generalità anagrafiche.
  • Assegna, attraverso CLASS.CE, le aziende selezionate (e codificate) ai tecnici/enti rilevatori (anch’essi codificati singolarmente). Questa attività è svolta in corrispondenza di tutti i modelli organizzativi, anche di quelli che prevedono convenzioni con Amministrazioni locali.
  • Esporta il quadro di riepilogo degli Impegni allegandolo alla Nota tecnica.
  • Monitora, attraverso Gestione rilevatori, l’avvenuta formalizzazione dei contratti da parte dell’ufficio A.3 del CREA-PB.
  • Riceve copia dei contratti predisposti, tramite il protocollo informatico.
Operatori economici
(rilevatori)
  • Rispondono, via PEC, all’invito a prestare il servizio di rilevazione.
  • Sottoscrivono lo schema di contratto e lo restituiscono all’indirizzo PEC del CREA-PB e per conoscenza alla email ordinaria del Direttore di Esecuzione (referente regionale RICA).
  • Accettano l’elenco delle aziende assegnate dal referente regionale RICA.
Ufficio
nazionale
RICA
  • Collabora con i referenti regionali RICA alla predisposizione della Nota tecnica.
  • Monitora le assegnazioni delle aziende ai soggetti incaricati della raccolta dei dati.
  • Monitora la predisposizione e il flusso degli incarichi.
Uffici
amministrativi
CREA-PB
  • Predispongono il Decreto di autorizzazione alla stipula dei contratti.
  • Aggiornano lo schema di contratto sulla base delle normative vigenti e alle disposizioni interne al CREA.
  • Richiedono il Codice Identificativo della Gara (CIG) sulla piattaforma ANAC per ogni contratto.
  • Provvedono all’impegno di spesa e all’emissione degli ordini di acquisto.
  • Compilano i contratti tramite Gestione rilevatori,
  • Sottopongono i contratti alla firma digitale del Direttore.
  • Trasmettono i contratti all’Ufficio protocollo per il relativo invio agli Operatori tramite PEC.

[1] Elementi di maggiore dettaglio sono contenuti nel Decreto n. 10 del 30 maggio 2016, Disciplinare operativo delle rilevazioni RICA, REA e Campione satellite – Linee guida relative all’acquisizione del servizio di rilevazione ai fini delle indagini, contabili ed economiche da parte degli operatori economici inseriti nell’Elenco dei rilevatori costituito con Determinazione n. 31 del 14/07/2015, successivamente ratificata con Decreto del Direttore del Centro n. 7 del 13/04/2016

I tecnici (liberi professionisti e collaboratori) o gli enti (OOPPAA, Associazioni, Società specializzate, studi professionali) incaricati della rilevazione dei dati aziendali nell’ambito delle indagini RICA, REA e Campioni satellite vengono individuati tra gli iscritti all’Elenco degli operatori economici costituito presso il CREA con Det. CREA-CRAI n. 31 del 14/07/2015 “Procedure per richiedere iscrizione all’elenco di operatori economici per il servizio di rilevazione dati ai fini di indagini statistiche, contabili ed economiche“.

L’Elenco dei fornitori del servizio di rilevazioni dati per indagini statistiche è formato allo scopo di acquisire all’occorrenza il servizio di rilevazione statistica a supporto delle analisi statistiche e delle attività di ricerca del proprio personale per importi non eccedenti la soglia di cui all’art. 125, comma 9, del D. L.vo n. 163/2006 e s.m.i. (euro 209.000,00 IVA esclusa).

Al fine di assicurare una maggiore trasparenza sulle modalità di accesso alle attività di rilevazione in ambito RICA e REA è data informativa sulla home page del CREA, del sito RICA e del sito GAIA delle modalità di iscrizione al suddetto Elenco e della relativa documentazione (domanda di iscrizione, corredata della scheda di generalità anagrafiche, del Curriculum Vitae e copia del documento di riconoscimento).

I requisiti per l’iscrizione all’Elenco coincidono con la verifica, da parte di una apposita Commissione di valutazione CREA, del possesso di adeguati titoli di studio ed esperienze professionali (verifica del livello di professionalità e di competenza):

  • Requisiti di ordine morale, ai sensi dell’art. 38 del D.L.vo n.163/2006.
  • Requisiti di idoneità professionale, ai sensi dell’art. 39 del D. L.vo n. 163/2006, se posseduti.
  • Capacità tecnica e professionale, ai sensi dell’art. 42 del D. L.vo n. 163/2006, come di seguito riportato:
    • Laurea in Scienze Agrarie, Laurea in Scienze Forestali e Ambientali, Laurea in Scienze Economiche, Laurea in Statistica o titoli equipollenti; oppure Diploma di Perito Agrario, Agrotecnico, Geometra o Ragioniere, o titoli equipollenti.
    • Esperienza in rilevazioni statistiche e/o economiche, ed in particolare, nel caso di indagini RICA o REA, esperienza in materia di contabilità agraria e/o documentata conoscenza della metodologia RICA e del relativo software dedicato per la raccolta dati.

Nel caso di mancanza di esperienza in materia di contabilità agraria e conoscenza della metodologia RICA, al fine di assicurare la massima partecipazione degli operatori interessati, gli uffici regionali RICA organizzano corsi di formazione frontali sulla base del calendario pubblicato nel sito di GAIA. I suddetti corsi consentono ai potenziali nuovi iscritti di conseguire un attestato di partecipazione (a firma del referente nazionale e del referente regionale dell’indagine) che, insieme al superamento di un questionario valutativo, costituiscono la dimostrazione della conoscenza della metodologia RICA e/o REA e consentono l’iscrizione o la permanenza nell’Elenco.

L’accesso alla formazione/aggiornamento è assicurato sia alle persone fisiche che al personale delle persone giuridiche, Enti, associazioni iscritte nell’albo dei rilevatori e la relativa partecipazione è condizione per il mantenimento dell’iscrizione nell’Elenco. Le modalità di iscrizione ai corsi da parte dei soggetti interessati viene definita nel relativo programma pubblicato sul sito GAIA.

L’Elenco dei fornitori per rilevazioni statistiche è aggiornato annualmente. L’operatore è tenuto, pena la cancellazione dall’Elenco, a confermare la sua abilitazione alle rilevazioni statistiche e RICA-REA tramite l’invio di una domanda di conferma corredata con le informazioni anagrafiche ed il CV aggiornati; la commissione valuta il rinnovo dell’abilitazione anche sulla base dell’attività svolta e della partecipazione ad attività di aggiornamento professionale svolte dal CREA-PB.

Indipendentemente dal modello organizzativo con cui le indagini RICA e REA vengono realizzate nelle varie regioni, vale a dire sia nel caso in cui è il CREA-PB che si incarica della rilevazione di parte o di tutto il campione RICA e REA, sia nel caso opposto in cui la rilevazione venga affidata ad altra Amministrazione pubblica (convenzioni), al referente regionale RICA è affidato il compito di assegnare le aziende selezionate ai soggetti responsabili della raccolta dei dati presso le aziende agricole (persone fisiche, Enti, OO.PP.AA. o altre persone giuridiche). Tale condizione è espressamente contenuta nelle convenzioni stipulate con le amministrazioni regionali.

Il referente regionale RICA individua i tecnici a cui assegnare le aziende sulla base della loro presenza nell’Elenco degli operatori economici, della disponibilità di tecnici utilizzati in indagini precedenti, della localizzazione delle aziende sul territorio, ecc. Più nello specifico, i criteri posti alla base dell’individuazione dei rilevatori e dell’assegnazione delle aziende devono possibilmente rispondere a:

  • affidabilità del tecnico nello svolgimento dell’incarico, misurata in riferimento al rispetto dei tempi, alla qualità del dato raccolto, alla capacità di garantire una buona copertura del disegno teorico;
  • esperienza pregressa del tecnico;
  • facilità di accesso o di coinvolgimento dell’azienda da rilevare, spesso conseguente all’esistenza di precedenti rapporti di collaborazione amministrativa, tecnica, ecc. con l’azienda oggetto di rilevazione;
  • valutazione sulla distanza tra la sede operativa dell’azienda e l’abituale sede di lavoro del rilevatore (quanto più è distante, tanto più aumenta la probabilità che la raccolta dei dati non venga realizzata come richiesto);
  • metodologia di rilevazione: affidamento di rilevazioni con metodologia RICA e/o REA, evitando, per quanto possibile, la sovrapposizione temporale di due diversi incarichi ad uno stesso soggetto.

I criteri adottati nella individuazione degli operatori economici, nel rispetto delle procedure amministrative emanate dal CREA-PB e dall’amministrazione centrale del CREA, vengono esplicitati dal referente regionale RICA nella Nota tecnica con cui si propongono i contratti di rilevazione.

A questi aspetti, come pure all’eventuale esistenza di rapporti precedenti con la postazione regionale, va prestata la massima attenzione. È infatti essenziale che il CREA –PB, attraverso il referente regionale RICA, abbia un contatto diretto con i singoli rilevatori impegnati nella raccolta dei dati, anche se questi non hanno formalmente rapporti con il CREA-PB (es. tecnici di OOPPAA); ciò è indispensabile per identificare univocamente i rilevatori e gli archivi da loro implementati e garantire, dunque, la gestione adeguata degli archivi contabili.

L’individuazione degli operatori e la successiva assegnazione delle aziende selezionate, sia RICA che REA, prendono avvio dall’attivazione dell’esercizio contabile e dalla trasmissione dell’elenco di aziende da rilevare.

Ruolo coinvolti Attività
Commissione CREA
valutazione
  • Verifica il possesso dei requisiti per l’iscrizione all’Elenco (titoli di studio ed esperienze professionali).
  • Gestisce l’Elenco degli operatori economici (nuove iscrizioni, aggiornamento, comunicazioni agli iscritti, ecc.).
Ufficio
regionale RICA
  • Individua gli operatori economici a cui assegnare le aziende, sulla base:
    • della loro presenza nell’Elenco degli operatori;
    • della tipologia di indagine;
    • della localizzazione delle aziende sul territorio;
    • della disponibilità di tecnici utilizzati in indagini precedenti, ecc.
  • Organizza periodicamente corsi di formazione e aggiornamento alla metodologia RICA e REA
Operatori economici
  • Trasmettono la domanda di iscrizione all’Elenco degli operatori economici.
  • Aggiornano la propria domanda annualmente.
  • Partecipano ai corsi di formazione/aggiornamento organizzati dagli uffici regionali RICA.