La voce dell’albero corrispondente a Magazzino prodotti permette di accedere alla gestione dei prodotti presenti nel magazzino aziendale, costituito dai prodotti aziendali e dai mezzi tecnici extraziendali.

La maschera è articolata in cinque schede, attivabili selezionando le etichette delle cartelle poste immediatamente sotto il titolo della maschera. Le prime quattro schede sono destinate alle colture, agli allevamenti, ai prodotti trasformati delle colture e degli allevamenti, mentre la quinta dedicata ai mezzi tecnici extra-aziendali.

Gestione dei prodotti delle colture e degli allevamenti

Gestione_prodotti_agricoli_imm_alt

La maschera di gestione dei prodotti delle colture e degli allevamenti

Ciascuna maschera presenta quattro sezioni: una prima sezione (riquadro prodotto) è dedicata alla selezione del prodotto nell’ambito della lista dei prodotti esistenti (inventario iniziale) o attraverso la definizione di un nuovo prodotto. Nel primo caso, con l’attivazione del pulsante dettagli del prodotto scelto, viene visualizzata la maschera di anagrafica, contenente tutti gli elementi necessari alla sua determinazione, in sola visualizzazione e non modificabile; nel secondo caso, invece, viene attivata direttamente la maschera di anagrafica vuota e le procedure da seguire per la sua compilazione sono le stesse già descritte nel paragrafo C2.

Del prodotto individuato compare la descrizione univoca INEA, nella casella Tipologia, unitamente all’origine e, nel caso delle colture, anche alla modalità di coltivazione, ma nessuna di queste informazioni è modificabile nella suddetta schermata. Per poter modificare il prodotto individuato, appartenente all’inventario iniziale, bisogna aprire la maschera specifica (Magazzini) presente nella sezione dell’albero: Inventario e anagrafiche.

Nella seconda sezione (saldo prodotto agricolo) viene indicata la disponibilità in magazzino del prodotto selezionato. La corretta chiusura del magazzino comporterà un valore pari a zero della disponibilità. Un valore diverso da zero indica la quantità che ancora deve essere movimentata. Nello stesso riquadro viene visualizzata anche la produzione lorda totale.

Nella terza sezione della scheda (gestione tecnica) è possibile gestire i prodotti mediante la specifica lista di gestioni attuabili che, per i prodotti aziendali, sono: Produzione, Trasformazione, Reimpieghi per colture dell’esercizio, Reimpieghi per allevamenti, Reimpieghi per anticipazioni, Immobilizzazioni ed Inventario finale. Per quest’ultimo caso si dovrà procedere ad una valutazione delle quantità presenti a fine anno e del corrispondente valore. La data verrà automaticamente impostata dalla procedura al 31 dicembre.

Gli altri tipi di operazioni sui prodotti aziendali devono necessariamente essere abbinati ad una data, come pure è necessario indicare la quantità movimentata ed il relativo valore unitario o, in alternativa, l’importo complessivo, mentre la procedura calcola in automatico il valore mancante. Anche se non esiste alcun vincolo di registrazione cronologica delle operazioni gestionali è facilmente comprensibile come la sua precisa indicazione agevoli notevolmente la gestione dei magazzini.

Quarta sezione: la parte bassa di ciascuna maschera di gestione dei prodotti di magazzino riporta una tabella di riepilogo nella quale vengono visualizzate tutte le operazioni avvenute a carico del prodotto individuato, permettendo in tal modo di seguirne l’evoluzione temporale, indicando contemporaneamente anche la data, la quantità movimentata ed i relativi valori.

Gestione dei prodotti extra-aziendali

Gestione_prodotti_extraz_imm_alt

La maschera di gestione dei prodotti extra-aziendali

Anche la scheda destinata ai “mezzi tecnici extraziendali” è divisa in quattro sezioni. Per l’utilizzo della prima sezione (prodotto) valgono le indicazioni precedentemente fornite, mentre alcune differenze sono invece presenti nel funzionamento e nel significato delle restanti sezioni. La quantità indicata nella seconda sezione (saldo mezzi tecnici) corrisponde al volume dei mezzi tecnici utilizzati nel corso dell’esercizio dall’azienda agricola e non alla consistenza della disponibilità corrente di magazzino, come indicato per i prodotti agricoli. Una quantità uguale a zero indica che il prodotto è stato assente nella gestione aziendale dell’anno; al contrario, un valore maggiore di zero indica la sua presenza nella conduzione dei processi produttivi aziendali. L’eventuale presenza di valori negativi segnala l’utilizzazione in azienda di volumi superiori alle quantità disponibili in magazzino; questa anomalia richiede quindi la registrazione di movimentazioni (contabili e/o eventualmente alle correzioni dell’inventario iniziale) dei prodotti per riportare le disponibilità a valori uguali o maggiori di zero.

Per quanto riguarda la terza sezione della scheda (gestione tecnica), si segnala una importante peculiarità: essa distingue dalle precedenti  non solo per la natura dei prodotti trattati, ma anche perché l’unica gestione consentita del bene è l’operazione di chiusura d’inventario (inventario finale), in quanto tutte le altre operazioni di gestione tecnica sono abbinate a specifiche movimentazioni contabili. Come per le precedenti schede l’inventario finale richiede l’imputazione della quantità di prodotto presente a fine anno. Non è richiesta la valutazione del bene in quanto la procedura utilizza la valutazione delle giacenze di magazzino a valore iniziale (first input first output).

Comune all’intera gestione dei prodotti è l’utilizzo della pulsantiera presente in fondo alla maschera: la gestione registrata può essere salvata, eliminata, oppure modificata (solo la quantità). Al riguardo occorre sottolineare come non sia possibile effettuare alcuna modifica o cancellazione di operazioni che siano state registrate fra le movimentazioni contabili della prima nota; le modifiche e le cancellazioni sono quindi limitate alle sole gestioni tecniche.

Per verificare le informazioni immesse è possibile visualizzare il Report (attivabile dallo specifico pulsante presente in basso a sinistra della maschera) che, ordinando i prodotti in funzione della specifica tipologia, riporta in maniera scalare tutte le movimentazioni avvenute a carico di ciascun prodotto e dunque la “vita” dello stesso prodotto all’interno dell’azienda. Lo stesso report, visualizzabile in qualsiasi momento della rilevazione contabile aziendale, indica la consistenza ed il valore attuale del singolo prodotto, oltre al valore complessivo di ogni singolo tipo di prodotto o dell’intera tipologia di magazzino (prodotti delle colture, allevamenti, trasformati, ecc.).