Il Centro di ricerca politiche e bioeconomia del CREA (CREA-PB), attraverso l’emanazione di una specifica determina direttoriale, conformemente a quanto indicato nei dispositivi normativi vigenti in materia di contratti pubblici (linee guida ANAC nr 4 del 26/10/2016 e s.m.i.) e in ottemperanza ai principi di trasparenza, di rotazione e di parità di trattamento, individua i criteri con cui viene gestito l’Elenco degli Operatori Economici qualificati per l’acquisizione dei servizi di rilevazione dati per le indagini statistiche.

L’Elenco ha lo scopo di definire un numero di operatori economici (prestatori di servizi di rilevazione dati nel campo agricolo) in possesso dei requisiti di carattere morale di cui all’art. 38 del Codice, di capacità tecnica e professionale di cui agli artt. 41 e 42 del Codice.

Nell’ambito dell’Elenco il CREA-PB, per il tramite dei referenti delle indagini di rilevazione statistiche, economiche e contabili può individuare, in relazione alla dimensione del campione e il tipo di indagine, i soggetti da invitare alle singole procedure di affidamento diretto del servizio di raccolta dati.

I soggetti che possono essere iscritti nell’Elenco degli operatori economici sono classificati in base alla loro forma giuridica (liberi professionisti o società), alla tipologia di indagine oggetto del servizio di rilevazione, alla regione / provincia autonoma di competenza.

I requisiti per l’iscrizione all’Elenco coincidono con la verifica, da parte di una apposita Commissione di valutazione del CREA, del possesso di adeguati titoli di studio ed esperienze professionali (livello di professionalità, di competenza e di capacità tecnica), di seguito elencati:

  • Requisiti di ordine morale, ai sensi dell’art. 80 del D.lgs. n.50/2016 e s.m.i.;
  • Capacità tecniche e professionali, ai sensi dell’art. 83 c. 1 del D. Lgs. n. 50/2016 e s.m.i., come di seguito riportato:
    • Laurea in Scienze Agrarie, Laurea in Scienze Forestali e Ambientali, Laurea in Scienze Economiche, Laurea in Statistica o titoli equipollenti (secondo quanto previsto dal MIUR);

    oppure

    • Diploma di Perito Agrario, Agrotecnico, Geometra o Ragioniere, o titoli equipollenti (secondo quanto previsto dal MIUR).

    Detti titoli potranno essere alternativamente posseduti.

  • Esperienza in rilevazioni statistiche e/o economiche. Nel caso di indagini economiche e contabili,
    –  esperienza in materia di contabilità agraria e
    –  possesso dell’attestato di conoscenza della metodologia RICA o REA e dei relativi software (Pacchetto GAIA e REA Online);
  • Detentore di Partita IVA (fatturazione elettronica).

Nel caso di mancanza di esperienza in materia di contabilità agraria, al fine di assicurare la massima partecipazione degli operatori interessati, gli uffici regionali RICA organizzano corsi di formazione frontali sulla base del calendario pubblicato nel sito di GAIA. I suddetti corsi consentono ai potenziali nuovi iscritti di conseguire l’attestato che, insieme al superamento del questionario valutativo, costituiscono la dimostrazione della conoscenza della metodologia e consentono l’iscrizione o la permanenza nell’Elenco.

L’accesso alla formazione/aggiornamento è assicurato sia alle persone fisiche che al personale delle persone giuridiche già iscritte nell’Elenco degli Operatori economici sia a quelli già accreditati per il mantenimento dell’iscrizione nell’Elenco. Le modalità di iscrizione ai corsi da parte dei soggetti interessati viene definita nel relativo programma pubblicato sul sito GAIA.

L’Elenco degli Operatori economici è aggiornato annualmente. L’operatore è tenuto, pena la cancellazione dall’Elenco, a confermare la sua permanenza tramite l’invio della richiesta, via email, di conferma corredata con le informazioni anagrafiche ed il CV aggiornati. La commissione valuta il rinnovo dell’abilitazione anche sulla base dei servizi di rilevazione svolti e della partecipazione ai corsi di aggiornamento svolte dagli uffici RICA regionali.

Il referente regionale RICA accede all’Elenco per individuare gli operatori da invitare alla rilevazione nel rispetto dei principi fondamentali del codice degli appalti pubblici (rotazione), dell’avvenuta collaborazione in indagini precedenti, della localizzazione delle aziende sul territorio.

Più nello specifico, i criteri posti alla base dell’individuazione degli operatori e dell’assegnazione delle aziende devono rispondere alla:

  • affidabilità del tecnico (indipendentemente dalla forma contrattuale) nello svolgimento dell’incarico, misurata in riferimento al rispetto dei tempi, alla qualità del dato raccolto, alla capacità di garantire una buona copertura del disegno teorico;
  • esperienza pregressa del tecnico;
  • facilità di accesso o di coinvolgimento dell’agricoltore o suoi referenti, spesso conseguente all’esistenza di precedenti rapporti di collaborazione amministrativa, tecnica, ecc. con l’azienda oggetto di rilevazione;
  • valutazione sulla distanza tra la sede operativa dell’azienda e l’abituale sede di lavoro del rilevatore (quanto più è distante, tanto più aumenta la probabilità che la raccolta dei dati non venga realizzata come richiesto);
  • metodologia di rilevazione: affidamento di rilevazioni con metodologia RICA e/o REA, evitando, per quanto possibile, la sovrapposizione temporale di due diversi incarichi ad uno stesso operatore.

I criteri adottati nella individuazione degli operatori economici vengono esplicitati dal referente regionale RICA nella Nota tecnica con cui si propongono gli affidamenti per la rilevazione.

Nel caso di Operatori Economici in forma di società, il referente regionale RICA deve mantenere un contatto diretto con i singoli rilevatori impegnati nella raccolta dei dati; ciò è indispensabile per garantire un monitoraggio e un controllo sulla corretta esecuzione dell’incarico.

Ruolo coinvolti Attività
Commissione CREA
valutazione
  • Verifica il possesso dei requisiti per l’iscrizione all’Elenco (titoli di studio ed esperienze professionali).
  • Gestisce l’Elenco degli operatori economici (nuove iscrizioni, aggiornamento, comunicazioni agli iscritti, ecc.).
Ufficio
regionale RICA
  • Accede all’Elenco per individuare i soggetti a cui assegnare le aziende, sulla base:
    • della loro presenza nell’Elenco degli operatori (principio della rotazione);
    • della tipologia di indagine;
    • della localizzazione delle aziende sul territorio;
    • della disponibilità di tecnici utilizzati in indagini precedenti, ecc.
  • Organizza periodicamente corsi di formazione e aggiornamento alla metodologia RICA e REA sia per gli operatori iscritti sia per chi fa richiesta di accreditamento.
Operatori economici
  • Compilano e inviano la domanda di iscrizione all’Elenco degli operatori economici.
  • Aggiornano annualmente il proprio profilo.
  • Partecipano ai corsi di formazione/aggiornamento organizzati dagli uffici regionali RICA.